Bitcoin e mercato immobiliare: un connubio destinato a durare?

Le criptovalute e in particolare i Bitcoin, stanno affermando la loro presenza anche sul mercato immobiliare. Sul web infatti, non è raro imbattersi in annunci di vendita di appartamenti in cui sono accettati pagamenti in bitcoin.
Una domanda quindi, sorge spontanea: la presenza dei bitcoin nel settore immobiliare è una tendenza di passaggio oppure si tratta di una situazione destinata a durare nel tempo?

Immobili e Bitcoin: la situazione attuale
Stando ad alcuni dati, è possibile vedere che il primo acquisto di un immobile in bitcoin in Italia sia stato effettuato a Torino nel 2018. Ben tre anni fa, quando la febbre da bitcoin non era probabilmente ancora arrivata e poter utilizzarli per acquistare addirittura un appartamento sembrava cosa impossibile. Attualmente nel nostro paese i Bitcoin possono essere utilizzati per comprare una casa, in quanto sono riconosciuti sotto tutti i punti di vista: sia da quello tecnico che da quello legale.

Su quest’ultimo punto c’è però qualche dubbio, in quanto non posseggono esattamente valore legale: se c’è accordo tra le parti però, possono essere utilizzati tranquillamente.

Acquistare casa in Bitcoin: quali previsioni per gli anni a venire?
Da alcuni studi effettuati da MyEstimate che ha analizzato la situazione, possiamo provare a rispondere alla domanda posta inizialmente: si tratta di un fenomeno temporaneo o di una situazione destinata a durare nel tempo?
Dall’analisi emergono alcuni dati interessanti: innanzittutto, che per la stragrande maggioranza delle persone la casa rappresenta probabilmente il bene più prezioso, in quanto costituisce uno dei più grandi, se non il più grande investimento che le persone fanno durante la propria vita.
Il secondo punto riguarda invece le criptovalute, che sono dipendenti dalle fluttuazioni del mercato.
Difficilmente quindi si può ipotizzare per il futuro l’utilizzo dei bitcoin nel mercato immobiliare senza che questi ultimi vengano sottoposti a regolamentazione da parte di qualche istituto.