coronavirus sospensione mutuo

Agevolazioni Governo Coronavirus: Sospensione Mutuo Casa

Gli effetti del Coronavirus si stanno ripercuotendo velocemente su tutta la nostra struttura sociale. Ieri, in tarda serata, il governo ha dichiarato l’intera nazione nello stato di massima protezione, approvando una serie di regole necessarie a far fronte all’emergenza in atto. Tra queste procedure (già valide nelle zone rosse iniziali) sono presenti una serie di proposte e agevolazioni che il governo intende concedere ai cittadini più in difficoltà.

SOSPENSIONE MUTUO CASA

Al fine di tutelare la casa, uno dei beni più preziosi dei cittadini italiani, il governo ha proposto la sospensione del mutuo per un tempo massimo di 18 mesi. Per coloro che ne usufruiranno, ciò porterà un aumento sul piano di ammortamento del contratto. La misura prevede anche che sia il Fondo di Solidarietà per i mutui a pagare la quota interessi del mutuo derivante da Euribor e IRS, a seconda che il mutuo stipulato sia a tasso fisso o variabile. Il cliente invece, dopo il congelamento, dovrà versare la quota capitale e la parte degli interessi derivante dallo spread. Antonio Patuelli, presidente dell’Abi in mattinata ha rilasciato una serie di dichiarazioni che rassicurano la disponibilità, da parte delle banche, di fronteggiare la situazione.  Le parole di Patuelli: “Ci siamo mossi in anticipo[…]. La sospensione si può già chiedere in tutta Italia». 

QUALI SONO I REQUISITI

Di seguito i requisiti, che devono essere necessariamente tutti rispettati, al fine di poter richiedere l’agevolazione:

  • il mutuo deve essere sulla prima casa
  • il mutuo deve essere stato stipulato da più di un anno rispetto alla data di richiesta della sospensione;
  • il capitale residuo del mutuo non può essere superiore a 250mila euro;
  • non bisogna avere un Isee superiore ai 30mila euro;
  • bisogna aver subito la sospensione dal lavoro o la riduzione dell’orario lavorativo per almeno 30 giorni;
  • la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro devono essere avvenute nei tre anni precedenti alla richiesta;
  • in caso di ritardo nel pagamento delle rate, questo deve essere inferiore ai 90 giorni consecutivi.

COME FARE RICHIESTA

Attraverso il sito Consap è possibile accedere all’area dedicata e completare il modulo. Esso, insieme alla documentazione necessaria ad attestare i requisiti sopra elencati, saranno obbligatori al fine di avviare la procedura con la banca con cui avete stipulato il mutuo.

NOTA DI REDAZIONE SUL CORONAVIRUS:

Ricordiamo e invitiamo tutta la nostra community al rispetto delle norme prontamente comunicate dal nostro Governo. Stiamo attraversando un momento storico in cui, con il massimo senso civico e rispetto altrui, possiamo sconfiggere il virus e tornare alle nostre vite quotidiane.

 

PROVA GRATIS IL NOSTRO NUOVO SERVIZIO: “REPORT MYESTIMATE”

E-BOOK DI MYESTIMATE