Emergenza Coronavirus: Piano per il Sostegno dell’Affitto dalle Regioni

L’emergenza dovuta al Coronavirus ha posto in condizioni di difficoltà migliaia di cittadini che impossibilitati a produrre hanno perso molto del loro potere d’acquisto. Queste difficoltà crescenti con il passare del tempo, stanno iniziando a far breccia nello stesso sistema di mantenimento del luogo in cui si vive, ovvero gli affitti sulla casa. Per questo motivo, molte Regioni Italiane stanno mettendo in atto alcune procedure che tutelano sia gli inquilini con maggiori difficoltà sia i proprietari degli appartamenti. Al momento però questi provvedimenti sono stati introdotti soltanto da alcune regioni, generando uno stato di confusione e disallineamento. Analizziamo le proposte per il Sostegno dell’Affitto regione per regione:

REGIONE LOMBARDIA:

“Regione Lombardia e le Aziende Lombarde per l’Edilizia Residenziale Pubblica (Aler) hanno adottato una serie di misure per sostenere le famiglie in affitto. Si tratta di una prima serie di agevolazioni rivolte agli inquilini economicamente più fragili che hanno subìto una perdita economica per effetto dell’emergenza sanitaria da Covid-19“. Nel dettaglio sono tre i benefici proposti dalla Regione Lombardia.

1) differimento dell’attività stragiudiziale di sollecito e messa in mora al 30 giugno 2020 del pagamento del canone fatte salve le interruzioni di termini prescrizionali, salvo ulteriori proroghe delle misure per la prevenzione e contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;

2) anticipazione della restituzione ai beneficiari degli importi dei conguagli spese reversibili annualità precedenti a credito, con decorrenza 3° trimestre 2020;

3) posticipazione della riscossione degli importi dei conguagli, spese reversibili annualità precedenti per posizioni a debito, con decorrenza 4° trimestre 2020, oltre alla possibilità di rateizzazione del dovuto in almeno n.6 rate mensili;

REGIONE TOSCANA:

Il sito della Regione Toscana informa che fino all’11 maggio è possibile presentare domanda per il sostegno straordinario all’affitto. “Questa misura straordinaria per il pagamento dell’affitto è destinata ai lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza causata dal coronavirus abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro. Non possono chiedere questa misura straordinaria gli assegnatari di alloggi erp, per i quali sono già previste altre forme di sostegno“. In base a quanto spiegato, “il contributo della misura straordinaria coprirà il 50% del canone di locazione e, comunque, sarà in misura non superiore a 300 euro al mese. Se l’affitto è di 1000 euro il contributo potrà essere di 300 euro mensili, al massimo. Il contributo corrisponde a tre mensilità successive a partire da aprile 2020″.

REGIONE LAZIO:

Attraverso l’ultimo comunicato, la Regione Lazio presenta il suo piano per il disagio dovuto all’emergenza: “Con questa misura la Regione Lazio sostiene gli studenti e i lavoratori autonomi e dipendenti che hanno subito una contrazione di almeno il 30% del reddito del nucleo familiare a causa dell’emergenza Covid-19. Il contributo è destinato a tutte le persone con regolare contratto di affitto, che abbiano un reddito non superiore ai 7.000 euro trimestrali, ovvero circa 28.000 euro annui. Il contributo è pari al 40% fino a un massimo di tre mensilità del costo dell’affitto”. Il contributo si può ottenere “presentando un’autocertificazione della propria situazione economica nel trimestre indicato (23 febbraio al 31 maggio 2020) e facendo domanda al proprio Comune. Il Comune raccoglierà la documentazione e stilerà la graduatoria entro 45 giorni per poi assegnare direttamente le risorse”.

REGIONE CAMPANIA:

Il contributo destinato ai cittadini Campani per tale agevolazione era stato discusso fin dall’inizio  dell’emergenza. Sulla base di alcuni parametri tra i quali l’ISEE e il canone d’affitto annuo, sarà possibile fare richiesta online entro giorno 27 Aprile.

REGIONE SICILIA:

Anche la Sicilia dichiara di voler aiutare i cittadini maggiormente in difficoltà. Infatti: “Per circa cinquemila famiglie siciliane arriveranno i contributi per l’affitto della Regione Siciliana, grazie al bando emanato dall’assessorato alle Infrastrutture per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione. La scadenza per la presentazione delle istanze, fissata inizialmente a fine marzo, per via dell’emergenza covid-19 è stata posticipata al 13 maggio“. I fondi a disposizione del bando ammontano a ben 7,5 milioni di euro.