fondo mutuo prima casa

Fondo Mutuo Prima Casa: tutte le novità della proposta per il 2020

Presentate le nuove novità per le riforme del 2020 che agevoleranno i giovani

Il 2020 inizierà al meglio per coloro che vogliono investire nell’acquisto di una nuova casa. Infatti pochi giorni fa è stato confermato anche per il prossimo anno il Fondo Mutuo Prima Casa, il quale è stato riproposto per la quarta volta consecutiva, con l’introduzione questa volta di importanti novità.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

La partecipazione adesso è accessibile a molte più persone, dal momento che ne potranno prendere parte le giovani coppie under 35, anche avendo contratti di lavoro atipici o precari. Le altre condizioni prevedono che i richiedenti non siano proprietari o usufruttuari di altri immobili ad uso abitativo sul territorio nazionale (ad eccezione di quelli acquisiti in eredità) e chi non abbiano già avuto accesso ad una simile agevolazione. Obligatoria è la residenza dei nuovi proprietari nella nuova abitazione, la quale dovrà essere stabilita entro il termine di 18 mesi.

COME FARE RICHIESTA?

I richiedenti dovranno prima di tutto recarsi alla propria banca e stipulare un contratto di mutuo inferiore a 250.000 euro per una abitazione che non rientra tra le case di lusso. La procedura si completerà con una parte finale nella quale verrà richiesto il bonus stesso, inviando alla banca del Gestore del fondo tutta la documentazione appena siglata. La risposta sarà data in tempi brevi, in media circa 20 giorni.

COME FUNZIONA IL FONDO MUTUO PRIMA CASA?

Lo Stato si farà garante con la banca fino ad un massimo del 50% del capitale necessario all’acquisto o alla ristrutturazione della prima casa, purchè non di lusso. Le altre agevolazioni per la prima casa prevedono che l’imposta di registro sia ridotta al 2%,  l’imposta ipotecaria e catastale fissa di 200 euro, detrazioni Irpef fino al 19% egli interessi passivi entro un tetto massimo di 4 mila euro all’anno e Iva al 4% in caso di acquisto da un’impresa.

Una volta eseguita la verifica dei dati e l’accettazione del contratto, l’erogazione avverrà entro 30 giorni dalla data di richiesta secondo le modalità previste.