Stato mette all’asta i suoi Immobili: Ricavi superiori a 18 milioni

Asta Demanio 2019

Aggiudicata la prima tranche di 18 Immobili venduti dallo Stato Italiano ai suoi cittadini. La vendita complessiva ha registrato un incasso di oltre 18,3 milioni di Euro, cifra raddoppiata rispetto all’anno precedente dove si era fermata a soli 9 milioni di Euro.

L’evento si è svolto tra il 16/17 Ottobre e solo pochi giorni fa i vincitori si sono visti riconoscere il titolo di proprietari degli Immobili precedentemente aggiudicati.

Modalità di svolgimento:

La prima asta telematica è stata gestita dal Consiglio nazionale del Notariato che, grazie alla sua Rete di Aste Notarili (RAN) ha garantito equità, sicurezza e contemporaneità dell’evento.

I cittadini hanno potuto partecipare in simultanea all’evento web, presentandosi presso i diversi studi Notarili dislocati nel territorio Italiano.

L’infrastruttura è stata pensata dallo Stato per abbattere i problemi logistici e per prevenire qualsiasi tipologia di frode affidandosi, per ogni sede, ad almeno una figura imparziale all’evento ovvero il Notaio Territoriale.

Le strutture messe in vendita erano di diversa tipologia: Residenziale, Immobili Storici, Terreni Demaniali, Locali Commerciali, Uffici, Magazzini, Capannoni, Conventi ed Ex Caserme.

Di seguito un elenco tutti gli Immobili venduti nelle due aste.

  • Una porzione della Caserma Mameli, aggiudicata a un prezzo finale di 857.250 euro, dopo ben 25 rilanci;
  • Capannone industriale di via Guglielmo Silva a Milano, aggiudicato per 4.105.000 euro rispetto al prezzo di partenza di circa 3.400.000 euro;
  • Appartamento loft Porta Ticinese per un prezzo finale 1 milione di euro, aggiudicato dopo 12 rilanci;
  • Vecchia Stazione di Fermo, utilizzata come parcheggio di autobus, aggiudicata per 1.550.000 euro con un rialzo del 136% rispetto alla base d’asta;
  • l’Ex Casa del Fascio, immobile storico inserito nella cinta muraria duecentesca di Cittadella in provincia di Padova;
  • Area ad uso campo da golf a Rosolina, in provincia di Rovigo;
  • La Palazzina Forte della Rocca, nel borgo storico di Bergamo Alta;
  • Ufficio di Via Colli situato in una zona residenziale di Torino.