Stop al Covid Hotel: si rischia la svalutazione degli immobili vicini

L’Hotel King  nel centro di Milano, stava per diventare un “Covid hotel” – destinato ad ospitare malati di COVID che devono stare in quarantena e non possono trascorrerla a casa propria.

Il gruppo Mokinba Hotels, di cui il King fa parte, hanno ricevuto dalla proprietà dello stabile  una diffida, dove si legge che “qualsiasi operazione di trasformazione in Covid hotel deve essere immediatamente interrotta e non proseguita”.

Secondo i proprietari dell’edificio, l’albergo “si trova in diretta adiacenza ad altre attività e immobili residenziali che potranno risentire negativamente della presenza di soggetti ad alto rischio contagio, ovvero portatori di malattia”.

L’assessore all’Urbanistica del comune di Milano Pierfrancesco Maran ha commentato così la notizia con un post sulle sue pagine social: “Voglio essere chiaro: un danno per la città non sono di certo i covid Hotel ma proprietari di immobili con un così scarso senso civico” “Se ci saranno azioni legali per davvero, il Comune di Milano valuterà di partecipare a difesa dell’hotel e auspichiamo non solo l’interruzione di possibili azioni di sfratto ma le scuse da parte della proprietà.  Milano è una città di accoglienza e poco comprensiva con chi accogliente non è”.

Sei un Agente Immobiliare?