trasformare casa in ufficio

Trasformare Casa in Ufficio, tutto quello che c’è da sapere!

Trasformare Casa in Ufficio, è possibile farlo?

Buona parte dei liberi professionisti deve valutare giornalmente una moltitudine di aspetti riguardo la propria attività, tenendo presente che la somma delle entrate/uscite determina il guadagno netto del proprio lavoro.

Una fra le entità più rilevanti in termini sia economici sia lavorativi riguarda sicuramente l’affitto dell’immobile dentro il quale viene svolta l’attività.

Vi siete mai chiesti se fosse possibile usare l’ambiente in cui vivete, la vostra casa, come studio adibito a svolgere la vostra professione?

La risposta a questa domanda potrebbe risultare al contempo immediata e semplice, ma non tutti sanno che, nascosta dietro cavilli burocratici, vi è una realtà complessa e reticolata.

IN ITALIA SI PUO’ ADIBIRE IL PROPRIO APPARTAMENTO A STUDIO?

. Ma come scritto prima, è necessaria una piccola analisi su questa risposta.

Se la vostra attività NON prevede in alcun modo contatti con il pubblico, è possibile modificare l’ appartamento senza nessuna autorizzazione.

Nel caso opposto, è obbligatorio effettuare modifiche strutturali, atte al fine di dividere l’ambiente in due parti che, per legge, dovranno restare separate. La prima sarà relegata all’uso domestico mentre la seconda verrà adibita allo svolgimento della vostra attività. Una volta eseguita la separazione, sarà necessario rettificare al comune di appartenenza i lavori effettuati. Esso di conseguenza, provvederà a regolare i due ambienti come A2(Casa) e A10(Ufficio).

Qualora invece la volontà del libero professionista fosse quella di adibire l’intero ambiente in un unico grande studio sarà necessario presentare soltanto la Segnalazione certificata di inizio attività. (SCIA)

QUALI SONO GLI ALTRI POSSIBILI VINCOLI?

E’ importante ricordare che in alcuni casi possono essere presenti vincoli di altra natura. Due esempi su tutti sono i divieti condominiali e il piano regolatore.

Per il primo caso sarà necessario sottoporre la proposta di traformare l’ambiente all’assemblea condominiale mentre il secondo risulta essere il più restrittivo e difficile da superare. Infatti, in alcuni casi particolari presenti nei piani regolatori, non sarà possibile in alcun caso adibire l’appartamento a ufficio per motivi di legge.

In conclusione, se avete pensato di trasformare la vostra casa in ufficio e quindi di tagliare drasticamente i costi dell’affitto sul vostro ambiente lavorativo, è bene assicurarsi di eseguire le opportune verifiche, così da non incorrere in eventuali multe che nella maggior parte dei casi risulteranno essere parecchio salate.