Mercato immobiliare: BASTA con i dati inattendibili!

Il mercato immobiliare del nostro paese, in quest’ultimo periodo, è rappresentato da valori sempre più discordanti ed altalenanti. Ma un ultima e confortante notizia arriva dall’ Agenzia delle Entrate-Territorio che rende noto che “I dati sul numero di compravendite pubblicati trimestralmente sono tratti direttamente dalle note di trascrizione degli atti di compravendita depositate presso i registri di pubblicità immobiliare”.

Questa è una rilevante comunicazione poiché permette di applicare i principi di trasparenza che devono caratterizzare il mercato immobiliare.

Finalmente è possibile fare riferimento a “informazioni attendibili, in quanto presenti in una banca dati amministrativa ufficiale”.

Potrebbe interessarti: Assurdo errore di valutazione immobiliare
Solo facendo riferimento a fonti attendibili, che definiscono e costituiscono il mercato immobiliare, è possibile affrontare i problemi della poca trasparenza, della mancanza di indicatori affidabili, della carenza di dati storici recenti e di conseguenza dell’eseguire delle valutazioni alternative irragionevoli.

In particolare l’Agenzia delle entrate, mediante l’Osservatorio del mercato immobiliare, pubblica anche le statistiche dei mutui ipotecari erogati e per fare questo incrocia i dati delle iscrizioni ipotecarie con le note di trascrizione degli atti di compravendita, in modo da eseguire un lavoro più preciso e attendibile.

Finalmente una svolta per la costruzione e l’uso di dati veri e attendibili?

 

Lascia un commento