News: le valutazioni immobiliari per le Banche

A seguito dell’ultimo video pubblicato, Legge 132/2015 e l’osservatorio delle esecuzioni immobiliari, mi sembra doveroso divulgare la notizia che proprio in questi giorni si stanno approvando le “regole” per le valutazioni immobiliari per le Banche.
Il Tavolo tecnico potrà approvare o respingere i contributi proposti per il miglioramento delle “Linee guida per le valutazioni degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie”.

Si chiede di inserire, in particolare, nel testo definitivo:
La necessità di riconoscere l’attività valutativa dei periti come un’essenziale opera intellettuale svolta da un valutatore immobiliare indipendente (persona fisica) al fine di un corretto ed affidabile processo di erogazione del credito a cui deve essere riconosciuto sia l’adeguato tempo di sviluppo sia il giusto compenso professionale in linea con i compensi mediamente praticati nel libero mercato per attività valutative simili e in ogni caso in modo adeguato all’importanza e alla complessità della valutazione oltre che al decoro della professione (2233 C.C.)”.

A tal fine è nata una petizione che è possibile sostenere firmando  accedendo al seguente link: https://www.change.org/

Come sostengono i promotori “una perizia da 60 € non può garantire un mutuo da 150.000 €, stanno creando un problema più grande di quello della volkswagen, fermiamoli!”

Io ho già firmato… tu? Dimmi che ne pensi commentando qui sotto!!

Comments: 2

Pingbacks and Tracebacks

  • Lascia un commento